Quanto è importante saper sviluppare le foto che si fanno?

Quanto è importante saper sviluppare le foto che si fanno? Forse molti non sanno che le foto a pellicola subivano diversi processi di manipolazione, non dissimili da quelli che si fanno oggi con i software di gestione delle immagini, oppure che fa direttamente la macchina fotografica se scattiamo in JPEG.

Personalmente preferisco scattare le foto in formato RAW, così da avere il massimo delle informazioni di luce e poi di solito mi limito ad un processamento in Lightroom, qualche volta però mi piace lavorare su immagini che trovo particolarmente interessanti anche con Photoshop.

Qui sotto un esempio di un RAW appena uscito dalla macchina, una prima elaborazione in Lightroom e il tocco finale in Photoshop. Da notare che il file RAW esce molto piatto e quasi privo di colore, sta poi allo stile del fotografo riportarlo ai colori reali che c’erano al momento dello scatto. Photoshop aggiunge un pochino di drammaticità, tramite una piccola serie di elementi, tra cui: un piccolo aumento di nitidezza, un maggiore contrasto dell’occhio e una riduzione di rumore nelle aree di colore uniforme… per rispondere alla domanda iniziale, la mia modesta opinione è che saper sviluppare le foto è fondamentale e trovare un proprio stile personale altrettanto determinante.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *