Focus stacking in camera con la D850

La D850 ha una qualità di immagine davvero impressionante, e nel complesso risulta essere una macchina davvero potente e versatile. Per esplorare un po’ le sue potenzialità, ieri mi sono divertito ad utilizzare la funzione di Focus Stacking in camera, che Nikon ha chiamato “Focus shifting”.

In sostanza si mette a fuoco sulla parte più vicina di un elemento e poi si imposta un numero di scatti e un intervallo di messa a fuoco e la macchina scatta automaticamente spostando la messa a fuoco. Il risultato sono una serie di immagini in ciascuna delle quali è a fuoco una diversa porzione del soggetto e quindi ricombinabili poi con un apposito software di Focus Stacking per ottenere una foto completamente a fuoco.

Questa tecnica è particolarmente utile quando si fa foto macro, dove l’ingrandimento spinto di un soggetto molto piccolo, come una mosca per esempio, fa sì che sia fuoco solo qualche mm con un solo scatto e quindi si rende necessario l’utilizzo di questa tecnica. Il focus stacking però può essere utilizzato anche nel paesaggio, sfruttandolo per avere una foto in cui sia a fuoco tutto, dal primo piano all’infinito.

Naturalmente si può fare focus stacking con l’ausilio di slitte micrometriche manuali o automatiche, ma averlo in camera rende tutto molto più semplice e veloce, riducendo anche a zero il rischio di micromosso, perché non si tocca la fotocamera, che può anche essere anche impostata per l’utilizzo dell’otturatore elettronico e dello scatto silenzioso.

La foto di copertina è stata scattata con un obiettivo macro da 60mm, f7.1, esposizione 4″, combinando i 10 scatti prodotti dalla D850 con Helicon Focus.

D850 e fotografia di cani con il 70-200

Proseguono i miei test con la D850, che ieri ho avuto modo di provare per la prima volta con il mio obiettivo preferito, il Nikon 70-200 f4, cercando di fotografare un soggetto che adoro: i cani e in particolare ovviamente Phoenix. Continua a leggere

Gear upgrade e altro…

Cari amici, dopo una lunga riflessione ho deciso di fare un ulteriore cambio di attrezzatura, che è stato molto sofferto perché decisamente costoso, ma guardando i risultati non posso che esserne incredibilmente soddisfatto. Come sapete ho usato per diversi mesi la D500, che mi ha consentito di fare un sacco di foto naturalistiche che prima erano impossibili, grazie alla sua velocità e al suo enorme buffer. Continua a leggere

Grand Teton, Yellowstone e Glacier condensati in 3 minuti

E’ il mio primo esperimento di slideshow, quindi non è proprio perfetto, ma il risultato finale non è proprio malvagio. E’ stata una soddisfazione realizzarlo perché le foto sono tutte mie, e anche perché è costruito completamente a mano con Adobe Premiere CC… come dire, bisogna saper fare un po’ di tutto nella vita 😉

,

Usa 2017: Grand Teton, Yellowstone e Glacier National Park

Cari amici, finalmente dopo una lunga gestazione sono riuscito a finire di selezionare ed elaborare le foto che ho fatto nel mio ultimo viaggio negli USA, tra settembre e ottobre di quest’anno, nel parco del Grand Teton, Yellowstone e Glacier National Park.

Molti amici mi hanno chiesto di raccontare loro come sono questi luoghi e quali sensazioni si provano nel trovarsi così vicini a  tanti animali, alcuni anche considerati da molti “pericolosi”, come orsi e bisonti, così ho deciso di cercare di mettere nero su bianco un piccolo racconto sul tema. Continua a leggere