Una piccola escursione fra gli orsi

Decisamente ammaccato e provato dall’influenza, ma sono tornato dalla Slovenia, qui una delle foto preferite che ho portato a casa da questo viaggio.

Mamma orsa e i suoi tre piccoli erano intenti a mangiare, quando qualcosa l’ha allertata, si è alzata in piedi di scatto e dopo pochi secondi tutti e quattro sono partiti a gambe levate, probabilmente il vento ha portato l’odore di qualche maschio, che però da noi non è mai arrivato.

L’espressione di un’orso visto da vicino ha qualcosa di speciale, i suoi occhi sembrano guardarti dentro e io ci vedo tanta umanità in quello sguardo, più di quanta spesso ne veda in molti miei simili.

Purtroppo in Slovenia gli orsi sono ancora cacciabili e dagli stessi capanni in cui noi facciamo le foto, spesso gli orsi vengono abbattuti. E’ davvero una sensazione brutta e anche moralmente difficile da accettare, pur cercando sempre di comprendere le culture diverse dalla mia, ci sono cose che non riesco a far passare per “normali” e questa è una di quelle. La vita come al solito non è mai un ordinata divisione fra bianco e nero, ma tre le sue molteplici sfumature di grigio si annidano una moltitudine di aspetti complessi da analizzare e si dipanano le nostre infinite visioni del mondo, spero di contribuire con queste foto a rappresentare solo un pochino della bellezza di questi giganti e a disincentivare la pratica barbara della caccia da trofeo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *