,

Cosa farò da grande…

Stamattina mi sono svegliato un po’ stanco e anche pensieroso. Durante la settimana il tempo per riflettere è sempre poco, ma basta un po’ d’ozio in più per far riemergere le mie domande esistenziali, perché anche se ormai sono decisamente attempato io continuo sempre a chiedermi dove sto andando e cosa farò da grande 😏

Mentre ero intento a meditare sui massimi sistemi le mie orecchie hanno captato dei suoni che ormai mi sono familiari, ho preso la macchina fotografica che è sempre vicino alla scrivania, ho messo impostazioni adeguate all’ora e alla situazione di ombra che c’è la mattina sul famoso albero di fichi che si trova davanti alla mia finestra, ho impostato lo scatto silenzioso e ho guardato con discrezione fuori, rendendomi conto che ci sono nuovi fichi maturi e quindi nuovi piccoli amici che arrivano a farmi visita.

Vi potrei dire che ho scattato un’unica foto che è quella che vedete qui… ma non è vero. Ne ho scattate almeno cinquanta, cercando il giusto equilibrio tra la posizione e la luce e cercando di districarmi nel groviglio di rami dentro ai quali spesso si fermano a mangiare. E questa è una metafora interessante di come funziona la nostra vita. Per riuscire spesso ci servono tanti tentativi, la capacità di non abbandonare prima di raggiungere l’obiettivo, magari di saper sopportare anche un piccolo dolore per poter raggiungere un traguardo superiore. Ma poi il risultato può essere appagante e premiare la nostra persistenza e la nostra costanza. Non ho scoperto ancora cosa farò da grande, ma ho imparato a mettere nel cassetto tutte queste minuscole lezioni ed ho anche un po’ imparato ogni tanto a spegnere i pensieri e gustarmi bellezze come questa che fanno parte di questo mondo complicato almeno tanto quanto le difficoltà e le tragedie sulle quali il bombardamento informativo che ci circonda ama tanto concentrarsi.

Nikon Z7 + AF-S NIKKOR 500mm f/5.6E PF ED VR

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *