Articoli

Scorribande toscane

Il paesaggio non è decisamente il mio genere prediletto, ma ogni tanto qualche foto a degli scenari stupendi bisogna pur farla 🙂 Il bosco che si vede nelle immagini è parte di una tenuta di oltre 2000 ettari di proprietà della famiglia Salviati, visitato grazie all’accordo fatto da un fotografo locale, e si trova nella città di Migliarino in provincia di Pisa.

Si tratta di una zona che un tempo era occupata dal mare, poi riconquistata lentamente dal terreno, grazie al deposito di detriti. Rimane comunque una zona molto ricca d’acqua e facilmente allagata dalle esondazioni dei corsi fluviali circostanti, un vero paradiso per gli occhi 🙂

Le foto sono opera della Z6 che eccelle in questo genere grazie alla sua dimensione compatta e alla qualità stratosferica delle sue immagini.

Villetta Barrea, il borgo tra i cervi

Così recita un cartello posto all’ingresso di questo delizioso paesino abruzzese, e non potrebbe essere più vero. Basta circolare per le stradine della città per incontrare qualche cervo a passeggio, o meglio ancora recarsi nel vicinissimo bosco, per trovare queste splendide creature.

I cervi di Villetta sono in generale piuttosto confidenti con l’uomo e questo crea delle ottime opportunità fotografiche. In questo caso mi sono dilettato sia la mattina presto nel bosco, con l’ausilio della Nikon Z6 e con la sua alta tolleranza al rumore, sia più tardi, quando ormai la luce era alta, con la mia fidata Nikon D850.

Grazie al fatto di poter arrivare vicinissimo agli animali, ho potuto scattare dei meravigliosi ritratti a 46 megapixel, che non vedo l’ora di stampare in formato gigante e appendere sulla mia parete 🙂

Se vi capita di andare in Abruzzo vi consiglio fortemente una visita a questo boschetto, non potrete che rimanere incantati.

Il mio nuovo calendario 2020 e novità varie

Cari amici, ormai scrivere sui blog è poco di moda e il tempo che i social network ci sottraggono rende lo scrivere ancora più difficile, però mi piace ogni tanto buttare giù un pensiero più articolato e documentare su uno strumento personale il mio percorso.

Quest’anno è stato denso di accadimenti che mi hanno impedito di dedicarmi alla fotografia il tempo che avrei voluto, tra cui un intervento chirurgico che mi ha tenuto fermo per un mese, ma ora sono tornato in forma e sono pronto per nuove avventure 🙂

Nel mentre ho appena mandato in stampa il mio nuovo calendario 2020, dedicato ai miei amati pennuti, e intitolato “Flying wonders”, per chi fosse interessato il costo del calendario è 20 Euro, con consegna a mano in zona Roma e Castelli Romani, oppure con un contributo di spedizione per l’Italia, contattatemi in privato per maggiori dettagli. Nel frattempo sto già lavorando sul mio prossimo progetto editoriale, questa volta un po’ più ambizioso… ma di questo per scaramanzia preferisco non parlare ancora 😉

Per la prima volta il calendario ha un mix di foto mirrorless e reflex, unendo la fida D850 alla nuova Z6. Io onestamente non riesco a trovare la differenza ad occhio, segno che Nikon ha fatto un buon lavoro. La via del mirrorless però non è tutta rosa e fiori, a presto un nuovo video sull’argomento.

PS

A proposito di video, ecco quello che mostra il calendario, appena arrivato 🙂

Nikon Z6, il mio ingresso nel mondo mirrorless

Dopo aver letto innumerevoli articoli e aver visto praticamente ogni video disponibile sulle nuove mirrorless Nikon, finalmente ho ceduto.
Non essendo ancora del tutto convinto da questo sistema non me la sono sentita di abbandonare la mia vecchia reflex, sostituendola con la sua omologa a 46 Megapixel, la Z7, ma le ho affiancato la più modesta Z6 che di megapixel ne ha “solo” 24 😉
Le mie prime impressioni sono assolutamente positive e ben al di là delle mie aspettative e quindi le ho riassunte in questo video, attenzione però sono ben 30 minuti quindi è davvero solo per fotografi interessati 😉